Espanol
 
Francais
Italiano
 
Portugues
 
Türkçe
Image Alt

Liverpool English Centre

  /  Our Blog   /  Brexit: cosa cambia agli europei che vivono nel Regno Unito

Brexit: cosa cambia agli europei che vivono nel Regno Unito

Il Regno Unito e l’UE hanno stipulato un accordo in cui si afferma che i 3,2 milioni di cittadini dell’UE nel Regno Unito – così come i cittadini di Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera potranno continuare a vivere e lavorare nel Regno Unito come hanno fatto finora con i diritti sanciti dalla legge del Regno Unito e applicati dai tribunali britannici. Anche i cittadini britannici che vivono e lavorano nell’UE manterranno i loro diritti attuali.

L’accordo prevede una data termine della Brexit – 29 marzo 2019 – per quelli che saranno coperti dalla polizza.

L’accordo permette ai cittadini europei che vivono e lavorano nel paese di richiedere un permesso di soggiorno permanente (chiamato settled status) che vale per sé e per la propria famiglia (anche per i figli nati dopo la data termine). Il permesso di soggiorno vale per chi ha vissuto nel Regno Unito per un periodo pari o superiore ai cinque anni. Chi ci ha abitato per meno tempo potrà ricevere un permesso semipermanente (pre-settled status) che permetterà di vivere nel Regno Unito fino al raggiungimento dei 5 anni richiesti per quello definitivo. Il permesso può essere richiesto a partire dal 30 marzo 2019 fino al 30 giugno 2021 e permetterà di vivere nel Regno Unito per quanto si desidera, ed eventualmente fare richiesta per ottenere la cittadinanza britannica.

Prossimo post: In che modo i cittadini dell’UE faranno domanda per il nuovo status? …

Post a Comment

CALL NOW