Google Reviews

Phone: +44 (0) 1513456706     E-mail: study@liverpoolenglishcentre.co.uk     Follow us

 
 
 
Image Alt

Liverpool English Centre

  /  Our Blog   /  Parli l’inglese o l’italenglish?

Parli l’inglese o l’italenglish?

Tanti sono gli italiani che hanno imparato l’inglese in maniera eccellente, ciononostante è facile poter evidenziare quelli che sono gli errori tipici che un italiano commette quando utilizza l’inglese, soprattutto se alle prime armi.
Ecco alcuni degli errori più comuni:

Sorry-Excuse me
“Sorry“= “mi dispiace” utilizzato principalmente per scusarsi di qualcosa.
“Excuse me“= “scusa/scusi/scusate” utilizzato per attirare l’attenzione di qualcuno.
Attirare l’attenzione di qualcuno esclamando “mi dispiace, mi dispiace” suonerebbe un pò strano… non credi?
Funny-Fun
Spesso siamo confusi e non riusciamo a distinguere “fun” da “funny“, pensando siano intercambiabili.
Funny” è utilizzato per indicare qualcosa che provoca risate, es. “Jo told a funny joke“.
Fun” è usato per qualcosa che intrattiene ma non causa necessariamente risate,es. “I think it would be fun to redecorate the family room“.
You are right-You have reason
Noi italiani quando siamo in accordo con l’opinione altrui tendiamo a dire “hai ragione“. Gli inglesi speakers dicono generalmente “you are right” o “that makes sense“.
Non è però impossibile sentire un italiano lasciarsi scappare un you have reason.
Uso spropositato dell’articolo “THE”
In italiano utilizziamo molto spesso gli articoli determinativi e questo ci porta a non essere sempre in grado di capire quando in inglese debbano essere omessi.
Per esempio, “le persone amano viaggiare” si traduce infatti con “People love travelling” e non “The people“.
Rispondere a telefono
Un errore molto comune è quello di rispondere al telefono dicendo per esempio “Hi, I’m Jessica” che significa “ciao, mi chiamo Jessica“.
Gli inglesi, invece, rispondono al telefono in terza persona: “Hello, It’s Jessica (speaking)“, che è un pò come dire “Pronto, qui è Jessica a parlare“.
Niente & Infatti
Molte parole sono presenti nell’italiano parlato, come per esempio “niente” ed “infatti”, e molto spesso facciamo l’errore di tradurre direttamente questi termini, inserendo dei “nothing” ed “in fact” nelle conversazioni. Una traduzione più accurata di queste parole sarebbe “anyway” e “actually
Good work- Have a nice day
Spesso per augurare buon lavoro tendiamo a tradurlo direttamente dall’italiano con “good work“. Sarebbe più appropriato invece dire “Have a nice day” o “Enjoy your day at work“.
Confondere i pronomi
Non si è ancora capito il perchè, ma spesso uno degli errori in cui cadiamo è quello di fare confusione tra “He” (lui) e “She” (lei).
How many parents do Italian people have?
Un altro tipico errore è quello di confondere il termine inglese “parents” che significa genitori con il nostro “parenti“. La traduzione corretta di parenti è “relatives“.
Cerchiamo di non fare confusione altrimenti potremmo far credere che in Italia abbiamo più genitori che nel resto del mondo.
After-Later
La parola “dopo” tradotta in inglese generalmente con “after” non è utilizzata come siamo abituati. Gli inglesi, infatti, per indicare qualcosa che faranno più tardi usano “later” e non “after“. La parola “after” così come anche “before” richiede di specificare cosa.
Es. ” I’ll see you after dinner o I’ll see you later.
Hair is – Hair are
In italiano “i capelli sono“…in inglese NO, hair” è singolare. Quindi, “my hair is naturally curly; a meno che tu non stia parlando di “hairs” e cioè dei peli!
Do mistake – Make mistake
Stiamo parlando di errori ed uno degli errori che commettiamo spesso è proprio quando vogliamo tradurre “fare errori“. “Fare” in inglese, infatti, può essere tradotto con “do” o con “make“, ed in questo caso fare errori non è “do mistakes” bensì make mistakes
To tell – To say
La differenza tra “tell” e “say” in inglese è difficile da capire per noi italiani che utilizziamo semplicemente il verbo “dire“.
Ricorda: you say something; you tell someone something.!
L’uso della lettera H
Abbiamo molta difficoltà a capire quando la lettera “h” vada pronunciata e quando no; questo può creare non poca confusione in una conversazione, rischiando per esempio di far capire che siamo arrabbiati (angry) piuttosto che affamati (hungry).

Il primo step da fare per parlare l’inglese correttamente è quello di pensare in inglese. L’errore più frequente è infatti proprio quello di cercare di tradurre direttamente dall’italiano all’inglese.

Per sfuggire a questi errori è importante studiare e cercare di rafforzare le tue capacità di speaking facendo pratica con madrelingua inglesi; ecco perchè frequentare un corso di lingua inglese potrebbe aiutarti a migliorare le tue lacune e familiarizzare con l’uso di questa lingua.

L’obiettivo della LEC è quello di aprire le porte alla tua istruzione.

Scopri le nostre ultime offerte,eventi,corsi e tanto altro …

E-mail: